Assegnati due premi ad Amundi da parte di Institutional Asset Manager

Mercoledì, 09 Giugno 2021

In primo piano

Amundi si è distinta in occasione della prima edizione degli “Institutional Asset Manager Awards” tenutasi il 27 maggio con la vittoria in due categorie: “Best Equities Asset Management Firm” e “Best Overall ESG Asset Management Firm”.

I vincitori sono stati selezionati sulla base di una votazione di maggioranza, attraverso un sondaggio online aperto a tutti i lettori di Institutional Asset Manager che sono stati chiamati a votare i player principali del settore, ossia asset manager, asset owner, distributori, intermediari, consulenti, fornitori di servizi e controparti.

In particolare, la piattaforma di investimenti azionari di Amundi è stata riconosciuta per la qualità della sua ricerca e della sua gestione attiva di portafoglio basata su una solida analisi fondamentale e forti convinzioni. Il riconoscimento ha inoltre sottolineato l'innovazione della gamma Amundi Funds ESG Improvers, confermando la leadership di Amundi nella gestione attiva degli investimenti ESG.

Ad Amundi è stato inoltre assegnato il premio “Best Overall ESG Asset Management firm” che testimonia i significativi progressi compiuti per implementare gli aspetti ESG in modo integrale nei propri processi e l’impegno dimostrato sia nell’attività di engagement sia nello sviluppo della gamma di soluzioni di investimento responsabile.

Visita il sito di Institutional Asset Manager per saperne di più

Altre news

shift and narratives 3 cop26
24/05/2021 Economia e mercati, In primo piano

“Shift and Narratives” #3: Perché gli investitori dovrebbero prestare attenzione alla COP26?

La Conferenza delle Parti (COP26) che si terrà a Glasgow è stata acclamata come un punto di svolta nella lotta globale al cambiamento climatico, con la nuova amministrazione statunitense e la lunga e faticosa uscita dalla pandemia di Covid-19. A sei anni dall'accordo di Parigi, l'obiettivo è chiaro: limitare l'aumento delle temperature a 1.5°C al di sopra delle medie preindustriali, il che significa raggiungere entro il 2050 emissioni nette di carbonio pari a zero, e ridurle della metà in questo decennio.

reader digest cover
13/05/2021 Economia e mercati, In primo piano

Reader’s Digest | La linea sottile tra fiducia ed euforia

Il contesto degli investimenti rimane positivo e supporta un orientamento pro-rischio. La fiducia è alta, l’euforia è limitata ad alcune aree (hyper growth, IPO), e questo potrebbe perdurare in considerazione dell'ampia liquidità del sistema e dell’assenza di un catalizzatore a breve termine per un cambiamento di direzione. Il consensus favorevole al rischio è un'area di attenzione, in quanto gran parte del rimbalzo è già stato prezzato.