Le elezioni italiane non dovrebbero compromettere il quadro europeo

Lunedì, 05 Marzo 2018

Economia e mercati

L’esito delle ultime elezioni era inatteso dal mercato. Per comprendere le implicazioni di breve e medio termine abbiamo chiesto ai nostri esperti di aiutarci a comprendere cosa accadrà in questa nuova fase di incertezza.

  • Esito: il risultato elettorale (con un esito molto positivo per il Movimento 5 Stelle, adesso primo partito, e della Lega nella coalizione di centro-destra) non era atteso dal mercato. Con questi risultati, se confermati, il processo di formazione di un nuovo governo potrebbe essere piuttosto lungo e l’incertezza sui mercati rimarrà elevata.
  • Economia: l’Italia sta mostrando tre principali segnali di miglioramento: competitività, investimenti, e accesso delle imprese al mercato. Crediamo che il risultato elettorale non debba influenzare negativamente questo posizionamento economico. Tuttavia, il mercato potrebbe reagire a questo nuovo scenario caratterizzato da maggiore incertezza per il Paese, poiché nel corso della campagna elettorale le posizioni di alcuni dei partiti vincitori sono state piuttosto critiche rispetto alle riforme messe in atto dal precedente governo, e verso l’Europa. Nel medio termine, molto dipenderà dalle riforme che implementerà il nuovo governo.
  • Mercati: nel breve termine ci aspettiamo che ci sia una certa volatilità sui mercati, almeno fintanto che il nuovo governo sarà formato e comunicherà il proprio programma economico e fiscale. Tuttavia, questa volta, pensiamo che la ripresa economica in Europa e nel mondo sia ben più resiliente rispetto al passato e anche i bilanci societari sono più solidi dopo anni di piani di ristrutturazione.

Scarica il documento