La COP 26 e la corsa verso un mondo a zero emissioni

La conferenza COP 26 si svolgerà a Glasgow dal 31 ottobre al 12 novembre 2021.

Amundi si è impegnata a sostenere l'obiettivo globale di un mondo a emissioni zero:

  • entrando a far parte dell'iniziativa Net Zero Asset Managers e assumendo un ruolo attivo nella giusta transizione (just transition) oltre ad abbracciare obiettivi globali di neutralità carbonica.
  • si è unita alla coalizione "Investors for a Just Transition" di Finance for Tomorrow come membro fondatore.

Dal 31 ottobre al 12 novembre 2021 il Regno Unito ospiterà a Glasgow la 26a Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici.

Il cambiamento climatico è la più grande esternalità causata dai sistemi economici del pianeta, uno dei maggiori rischi sistemici per la società. L'accordo di Parigi ha stabilito una chiara direzione di marcia nella lotta per il clima e 197 paesi si sono accordati sull'obiettivo di limitare il riscaldamento globale ben al di sotto dei 2° C.

La COP 26 mira a incoraggiare l'attuazione degli accordi di Parigi motivando i governi a migliorare le proprie ambizioni climatiche e ad assumere nuovi impegni. Per promuovere questa spinta verso il cambiamento, il quadro fornito dalla COP 26 dovrebbe consentire agli Stati partecipanti di concordare la direzione dei mercati verso un sistema globale di tassazione del carbonio che riduca le emissioni di gas a effetto serra.

L’iniziativa Net Zero

La transizione energetica non è solo un rischio finanziario, è nostra responsabilità. Oltre a vedere la mobilitazione degli investitori sui rischi climatici, il 2021 deve essere l'anno dell'azione per il clima per tutti gli attori economici. Le emissioni globali di gas a effetto serra devono scendere, devono scendere ora, e noi abbiamo la responsabilità collettiva di farlo accadere. In questa corsa alle emissioni zero, consapevole della propria responsabilità come asset manager globale responsabile, Amundi è orgogliosa di abbracciare gli obiettivi di neutralità globale delle emissioni di carbonio e di agire come attore della transizione aderendo all'iniziativa Net Zero Asset Managers.

La coalizione per la giusta transizione

Finance for Tomorrow riunisce asset manager e investitori che rappresentano 3.600 miliardi di euro nella prima coalizione di impegno globale per promuovere una giusta transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio. I membri fondatori della coalizione si impegneranno a coinvolgere le imprese, incoraggiandole ad integrare gli aspetti sociali della transizione nelle loro strategie e ad evidenziare le migliori pratiche all'interno di settori chiave. Attraverso questa piattaforma collaborativa, gli investitori lavoreranno con diverse parti interessate (come aziende, sindacati, università e istituti di ricerca) per definire una strategia comune e obiettivi di impegno specifici. Per massimizzare l'impatto dei loro sforzi, i membri fondatori della coalizione invitano tutti gli investitori e le società ad unirsi all'iniziativa in preparazione del suo lancio internazionale alla COP 26 di Glasgow.

Ti potrebbe interessare anche

Green bond: Investire per combattere il cambiamento climatico

Scopri di più

Dal cambiamento climtaico al salario minimo: cosa c'è nel radar degli investitori responsabili?

Scopri di più

Il momento della verità: perché gli investitori dovrebbero prestare attenzione alla COP 26?

Scopri di più

Scopri il mondo ESG: investire in un futuro migliore

Scopri di più