Il futuro si costruisce oggi

Venerdì, 28 Settembre 2018

In primo piano

Da almeno 14 anni il potere d'acquisto degli italiani giovani è cresciuto più lentamente rispetto a quanto accaduto ai loro genitori. Guardiamo i numeri: il grafico mostra l'aumento della differenza tra i redditi dei figli e quelli dei loro genitori tra il 2004 e il 2017. Risultato: nel 2004 le persone tra i 55 e i 64 anni guadagnavano 298 euro in più rispetto alle persone tra i 25 e i 54 anni. Questo “spread generazionale” è aumentato in modo esponenziale, al punto che nel 2017 la differenza era di 1.776 euro.

Oltre ad avere un reddito mediano inferiore rispetto agli anziani, i giovani italiani rischiano anche di guadagnare parecchio meno rispetto ai loro genitori da ragazzi. La Banca d’Italia avverte, infatti, che più passa il tempo e più la busta paga, in termini reali, si riduce: chi si è affacciato al mondo del lavoro per la prima volta tra i 20 e i 30 anni nel 1974 ha raggiunto dopo tre decenni un livello di stipendio settimanale più alto di quello conquistato da chi ha incominciato a lavorare a metà anni Ottanta.

La differenza più ampia nel reddito si verifica nei primi dieci anni di lavoro, e cioè: chi nei primi anni ’80 aveva 26 anni, dopo un decennio è arrivato a sfiorare un reddito di 700 euro a settimana mentre chi ha incominciato nei primi Duemila si è fermato, dopo lo stesso periodo di tempo, a non più di 500 euro a settimana. In questo gruppo di persone ci sono anche i laureati che con il passare degli anni riescono a mettere insieme uno stipendio inferiore rispetto al passato.
È strano per un giovane, oggi, pensare al proprio futuro: quale sarà il livello generale della ricchezza nei prossimi decenni non si può prevedere; ma di certo guardare i trend economici può aiutare a prendere delle giuste decisioni. L'obiettivo è non farsi trovare impreparati quando si smetterà di lavorare e per questo è indispensabile pensare subito alle giuste soluzioni. Una gestione oculata delle risorse a disposizione permette di costruire un domani più sereno, al riparo da imprevedibili eventi esterni.

Il futuro si costruisce oggi.

Visita il sito di SecondaPensione